lunedì, maggio 22, 2017

Gita a Venezia

Le classi Terza A e terza B della Scuola Media "A.Volta" il 13 maggio in laguna.....

chiara mare's Slidely by Slidely Slideshow

La classe 4B vince il concorso "L'acqua va in scena"!

La classe 4B della Scuola primaria Dante Alighieri ha vinto 900 euro, il primo premio come Miglior Video del concorso "L'acqua va in scena" organizzato dalla Assemblea di Ambito territoriale ottimale (AAto) n. 2 "Marche centro - Ancona" per il Servizio Idrico.
Ecco di seguito la descrizione del progetto e il link al sito realizzato per raccontare il lungo percorso che contiene anche il video vincitore del concorso.

NON ABBIAMO PIU’ ACQUA DA PERDERE!
Il clima del nostro bel pianeta sta mutando e ce ne accorgiamo in seguito ad un incremento della sua irregolarità. Purtroppo le condizioni atmosferiche attuali sono caratterizzate sempre più dall'aumento della frequenza di fenomeni atmosferici anomali. Quando non piove a sufficienza nel periodo giusto dell'anno, le falde acquifere non si ricaricano e il servizio idrico potrebbe essere a rischio...ecco perchè c'è bisogno del contributo di tutti! L'acqua potabile,sempre più scarsa in rapporto all’aumento della popolazione mondiale, è un bene prezioso che serve per bere, lavare e cucinare, ma se lo si spreca oggi, potrebbe mancare domani! Sprecare l'acqua significa quindi mancare di rispetto e danneggiare l'ambiente che ci circonda, noi stessi, gli altri e le generazioni future.
Dibattendo su queste problematiche io, Laura Ciarmatori, insegnante di Italiano, Inglese, Geografia, Arte e Tecnologia, insieme ai miei alunni della classe 4B, abbiamo deciso di dare il via ad un percorso durante il quale avremmo trovato le soluzioni più adatte per contribuire, nel nostro piccolo, a non sprecare più l’acqua, un bene essenziale e indispensabile alla nostra esistenza.
Dopo aver visto video, esplorato siti web, letto informazioni riguardanti l’argomento del risparmio dell’acqua, ho successivamente inserito nella programmazione didattica una serie di attività per stimolare gli alunni a esprimere ciò che avevano compreso e interiorizzato sull’uso consapevole di questo prezioso bene.
Nel mese di gennaio, abbiamo partecipato ad un progetto in collaborazione con la Mediateca di Ancona. Un esperto di cinema ha tenuto in classe una serie di lezioni, durante le quali sono state spiegate alcune tecniche cinematografiche, durante la proiezione di spezzoni di film che spaziavano dal muto ai film più moderni.
Incuriositi da queste nuove scoperte, si è predisposta un’attività di progettazione di video facendo diventare i bambini registi, aiuto regista e sceneggiatori e creando un video utilizzando la tecnica dello Stop Motion.
Armati di tablet e suddivisi in gruppi, gli alunni hanno scaricato la app gratuita Pic Pac, hanno creato sfondi e oggetti utili alla scena, scritto la storyboard; poi hanno scattato le foto, montato il video e registrato l'audio con le loro voci. Hanno portato a scuola i loro pupazzetti della Lego quali protagonisti delle loro storie.
Il mio intervento si è limitato alle questioni tecniche, mentre li ho completamente lasciati liberi di inventare scene, dialoghi e situazioni in modo che la loro fantasia e creatività li trasportasse dove volevano.
Studiando il testo poetico, ho predisposto la seconda attività a tema invitando la classe a dare vita a delle poesie per raccontare in maniera creativa e in rima ciò che è stato appreso.
Questa attività è stata svolta proprio il 22 marzo 2017, durante il quale si celebra la "Giornata Mondiale dell'Acqua".
E' stato il miglior modo per ricordare questo importante evento che è stato istituito nel 1992 dalle Nazioni Unite.
Una volta scritte le poesie, sono state poi copiate su Tagul, un sito che rende le parole come nuvole (Word Cloud) e che le trasforma in immagini per rendere meglio l'idea del messaggio da trasmettere.
Sull’onda della creatività e della grande motivazione, ho predisposto l’ultima lunga  e complessa attività, a conclusione di questa fantastica avventura, cioè la creazione di un TG, insieme alla scrittura creativa del testo di una canzone prendendo come base la canzone di Bruno Mars "24k magic" che ho acquistato in mp3 su ITunes e a cui abbiamo completamente sostituito le parole.
Sono stati di nuovo divisi in gruppi e da soli i bambini hanno dato vita a tutti i testi dello speciale TG, inserendo e traducendo (con un piccolo mio e unico aiuto in questa attività) anche una parte in Inglese.
Il mio intervento si è limitato alla registrazione e al montaggio del video con IMovie, lasciando che fossero i bambini a suggerirmi sfondi e scene.
Per la creazione del testo della canzone, invece, è stato fatto un lavoro collettivo basato sulla creazione di rime e di rispetto del ritmo a cui tutti hanno dato il loro speciale contributo.

Moltissime sono state le abilità che sono state messe in campo dai bambini: dalle capacità imprenditoriali, alla collaborazione e  comunicazione tra pari; dall’implementazione del vocabolario italiano e  inglese, allo sviluppo del pensiero critico; dalla scrittura creativa al linguaggio dei fumetti; dall’uso di app, al disegno e colorazione di oggetti di scena e dalla creazione di poesie in rima, alla creazione di un testo di una canzone con rispetto della sua ritmica.
Diverse sono state le discipline che si sono compenetrate durante questi mesi: ItalianoArteTecnologiaInglese Musica  si sono intrecciate creando un tessuto motivazionale stimolante per tutti i componenti del gruppo classe.
Ogni singolo studente ha trovato infatti un canale, tra i molti offerti,  attraverso il quale poter esprimere il proprio personale talento e la propria sensibilità.
Inoltre, non me la sono sentita di fare correzioni al loro lavoro per timore di far perdere ad esso la sua freschezza e spontaneità, perché non è la perfezione che stiamo ricercando e soprattutto è il LORO modo di esprimersi e di percepire che deve essere protagonista, non deve essere il mio.
E, per concludere, di assoluta rilevanza è la grande consapevolezza acquisita durante questo cammino sull’importanza della salvaguardia del bene più importante per l’uomo.
I bambini vivono emozioni forti e forte è stato anche il senso di responsabilità innescato in questi mesi (e sono certa anche nella loro vita quotidiana e futura), nei confronti di questa fondamentale presa di coscienza.
E per dirla come farebbero i bambini...NON ABBIAMO PIù ACQUA DA PERDERE!

Ecco il link al sito che documenta tutte le fasi di questo incredibile percorso:




lunedì, maggio 15, 2017

Ti porto....al porto!





La scuola primaria Mercantini alla scoperta del porto di Ancona

Giacomo Leopardi...e non solo....







Le classi V alla scoperta di alcune delle eccellenze marchigiane che contribuiscono a fare della nostra regione una delle mete più ambite dai visitatori di tutto il mondo

domenica, aprile 30, 2017

La circonferenza del cerchio.

Flipped Lesson of Geography

Gli alunni della 4B della Scuola Primaria "Dante Alighieri" stanno sperimentando la Flipped Lesson nello studio degli ultimi argomenti di Geografia di questo anno scolastico. L'insegnante ha assegnato una settimana prima lo studio via Google Classroom di una presentazione multimediale creata con EduBuncee (con il quale sono state create tutte le lezioni del programma scolastico annuale!) sulla città. I bambini a casa hanno visionato e studiato il materiale creando delle mappe e preparando domande su ciò che non avevano ben compreso. Il libro di testo è stato lasciato a scuola per cui gli alunni non lo potevano utilizzare. Arrivata la lezione di geografia, la maestra ha svolto un veloce brainstorming e ha risposto a tutte le domande poste dagli alunni. Poi i bambini sono stati divisi in gruppi di 4 o 5 elementi, ognuno di loro aveva una penna di colore diverso in mano e sono stati distribuiti: un tablet, un dizionario, l'Atlante con la cartina fisica e politica dell'Italia, gli appunti e le mappe create dai bambini a casa e infine tre schede su cui lavorare. I gruppi si sono divisi i diversi compiti da svolgere assegnando un componente al vocabolario per la ricerca di termini difficili, un componente alla cartina per la ricerca dei nomi delle città, un componente al tablet per visionare la presentazione e Google Maps e un componente come supervisore del lavoro sulle schede. L'insegnante, durante lo svolgimento dei lavori, ha osservato le dinamiche di gruppo e il livello di efficacia e collaborazione, oltre che fare domande ad ogni singolo alunno per valutare la comprensione e la padronanza dell'argomento studiato. Allo scadere dei 45 minuti assegnati come tempo per lo svolgimento dell'attività, gli alunni hanno consegnato le schede all'insegnante. Al termine dell'attività la maestra ha assegnato un voto di gruppo e un voto al singolo componente del gruppo, in base allo svolgimento delle schede e delle osservazioni rilevate in classe. E' stata un'esperienza altamente coinvolgente e significativa che verrà ripetuta nel tempo, visto il livello di interesse e di partecipazione di tutti gli alunni, nessuno escluso!!!!



Apprendimento collaborativo in classe

La classe 4B della scuola primaria "Dante Alighieri" nell'ultimo periodo dell'anno scolastico ha avviato un percorso di ripasso di Geografia con l'apprendimento collaborativo in classe. Su suggerimento di attività del libro di testo, i bambini vengono divisi in gruppi di 4, ad ognuno viene assegnato un ruolo (geofisico, cartografo, antropologo e climatologo) più un capogruppo e insieme hanno svolto una scheda che riguarda un ambiente della Terra sul libro di testo utilizzando materiali cartacei e multimediali di supporto e poi l'hanno documentata utilizzando l'app Seesaw o Lensoo Create. Infine si sono autovalutati a vicenda con una scheda predisposta dall'insegnante. Ecco la documentazione fotografica e multimediale del percorso.



domenica, aprile 23, 2017

CLIL & History "The Ancient Egypt" in 4B

Gli alunni della classe 4B Dante Alighieri nel mese di Febbraio sono stati coinvolti in una serie di attività di CLIL (Content and Language Integrated Learning). Il CLIL è l'apprendimento integrato di contenuti disciplinari in lingua straniera veicolare. I bambini della 4B infatti hanno studiato l'Antico Egitto in lingua Inglese svolgendo esercizi online, esercizi con Nearpod (anche in Virtual Reality), creando videogames con Sketch Nation, facendo quiz a scelta multipla con Kahoot e arricchendo il lessico con il Whole Brain Teaching. Un'esperienza molto significativa da ripetere sicuramente! Enjoy our video!

giovedì, aprile 20, 2017